dal Territorio
Lupo: Cia Belluno, subito un piano urgente di contenimento
28 Novembre 2023

Il presidente Levis: "Cia auguriamo di avviare un confronto diretto con chi accusa di incompetenza sul tema gli agricoltori"

"Sulla questione degli attacchi dei lupi in Alpago, sosteniamo con forza la posizione del sindaco di Chies d’Alpago, Gianluca Dal Borgo: l’unica soluzione è l’attuazione di un piano di contenimento urgente di questi animali”. La situazione, chiarisce Cia-Agricoltori Italiani Belluno, “è fuori controllo. Ormai è diventato un problema di pubblica sicurezza dato che il lupo potrebbe aggredire anche l’uomo”.

E, soprattutto, osserva il presidente di Cia Belluno, Rio Levis, “respingiamo con veemenza le accuse di chi, come il divulgatore scientifico Cristiano Fant, accusa di incompetenza gli agricoltori su un tema che, nostro malgrado, conosciamo benissimo. Così come conosciamo le leggi che regolano la materia”. Da anni gli imprenditori agricoli bellunesi si sono dotati di specifici sistemi di prevenzione quali, ad esempio, i recinti con rete singola e doppia e i cani da guardiania.

"Le organizzazioni agricole hanno portato avanti adeguate attività di informazione sulle modalità di installazione delle reti alte -aggiunge il presidente-. In ogni caso, le greggi non vengono lasciate incustodite, ma sono costantemente presidiate dagli allevatori, pure nottetempo”. Il lupo, che è un animale intelligente, continua però ad entrare nelle recinzioni e a perpetuare predazioni. “Anche le aziende agricole maggiormente strutturate, che utilizzano un mix di sistemi di prevenzione, hanno subìto pesanti predazioni nell’anno in corso”.

“Auspico -conclude Levis- che il divulgatore scientifico Fant venga ai prossimi incontri sull’argomento che saranno organizzati da Cia Belluno, in collaborazione con gli allevatori locali e le Istituzioni. Ci auguriamo di avviare un confronto diretto per risolvere tale criticità".

 


Tags: #animaliselvatici #sicurezza

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017