Comunicati
Invalidi: Inac-Cia, bene Orlando su ripristino assegno per chi lavora
28 Ottobre 2021

Emendamento risponde a istanze patronato

Un emendamento, a firma del Ministro Andrea Orlando, che punta a ripristinare l'assegno di invalidità civile per chi lavora, può porre fine a una palese ingiustizia. Così Inac, Istituto nazionale assistenza cittadini di Cia-Agricoltori Italiani alla notizie di un possibile azione in tal senso e che andrebbe ad accogliere le istanche, da tempo espresse, del patronato.

L'Inps aveva stabilito, alla luce di una sentenza della Cassazione, lo stop dell'assegno a chi svolgeva una qualsiasi attività lavorativa seppur marginale. Il Governo ora riporterà, in sede di conversione del Decreto fiscale, la norma ai requisiti precedenti la sentenza. Un invalido civile potrà, dunque, tornare a percepire l'assegno di invalidità anche in presenza di un reddito da lavoro, inferiore al limite stabilito annualmente.

Da parte del presidente Inac-Cia, Antonio Barile e del direttore generale, Laura Ravagnan "soddisfazione per la tempestività con cui il Governo sta ponendo rimedio a una situazione di palese ingiustizia, per una categoria già di per sè penalizzata. Incomprensibile come un cittadino disabile potesse sopravvivere con meno di 300 euro al mese”.


Tags: #assistenza #istituzioni #servizi #solidarietà

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017