05 Ottobre 2021 | News

Il profondo cordoglio di Cia per la morte di Pino Cornacchia

#lutto #cia
Condividi

Pilastro dell’organizzazione, ha dedicato la sua vita all’agricoltura

Con la morte improvvisa di Pino Cornacchia, Cia-Agricoltori Italiani perde un pezzo importante della sua storia.

Il profondo cordoglio di tutta la Confederazione è nelle parole del presidente nazionale Dino Scanavino: “Ci lascia una colonna portante di Cia, un uomo lungimirante e saggio che ha dedicato la sua vita all’agricoltura e al sindacato, dimostrando sempre una straordinaria dedizione al lavoro e donandoci una visione del settore sempre innovativa e proiettata al futuro. Perdiamo un punto di riferimento prezioso”.

Chietino di nascita, romano d’adozione, una laurea con lode in Scienze Agrarie, Pino Cornacchia ha ricoperto numerosi incarichi nell’organizzazione, cominciando da Cia Abruzzo per poi arrivare in sede nazionale, dove ha avuto importanti ruoli: amministratore delegato del CAA; presidente dell’associazione per la ricerca, la formazione, l’assistenza tecnica e la consulenza Agricoltura è Vita; infine responsabile del Dipartimento Sviluppo Agroalimentare e Territorio di Cia.

La sua scomparsa ci addolora e ci uniamo al dolore della famiglia e dei colleghi -evidenzia il presidente Scanavino-. Ricordare oggi il suo impegno, la sua personalità, il suo lavoro, vuol dire riconoscergli il merito di aver contribuito a fare grande la Cia”.


Seguici su