27 Gennaio 2024 | News

Giornata della Memoria: Cia, ricordare gli orrori del passato per riflettere sul presente

#solidarietà
Condividi

Il presidente Fini: "Mettere fine a tutti i conflitti e creare concreti percorsi di pace"

Oggi si celebra in tutta Italia la "Giornata della memoria", per ricordare alla memoria collettiva del Paese uno degli orrori più gravi e inauditi di cui l’uomo sia stato protagonista.

Sull’importanza della memoria, lo scrittore italiano e sopravvissuto all’Olocausto, Primo Levi, ribadiva: «Meditate che questo è stato. Vi comando queste parole. Scolpitele nel vostro cuore, stando in casa, andando per via, coricandovi, alzandovi. Ripetetele ai vostri figli».

E’ necessario, dunque, commemorare per comprendere la storia e trarne insegnamento. Così il presidente nazionale di Cia, Cristiano Fini: "Questa giornata è un'occasione per riflettere su un doloroso passato e al tempo stesso sul nostro angoscioso presente, perché non si ripetano gli orrori del passato e si metta fine a tutti i conflitti bellici nel mondo. Pensiamo, soprattutto, all’Ucraina e al Medio Oriente, con l’auspicio che la politica e la diplomazia tornino a essere i soli mezzi per la risoluzione delle controversie internazionali e la costruzione di concreti percorsi di pace a garanzia di diritti umani e democrazia".


Seguici su