26 Febbraio 2024 | dal Territorio

Cia Puglia: nasce l'associazione Antiracket Fai di Andria

#criminalità #sicurezza
Condividi

Il presidente Sicolo: "Un segnale forte di contrasto alla criminalità per la città e per l’intera provincia"

Cia-Agricoltori Italiani Puglia plaude alla nascita di una nuova associazione dedita a combattere le illegalità. È stata costituita ad Andria l’Associazione Antiracket FAI che rappresenterà un presidio di sicurezza contro la criminalità.

"Sempre più spesso, nel nord Barese, si sono verificati vili, violenti ed insensati atti d’intimidazione ai danni di chi fa soltanto il proprio lavoro, cercando di dare un contributo essenziale e fondamentale alla crescita delle nostre comunità -ha dichiarato il presidente regionale e vicepresidente nazionale Cia Gennaro Sicolo-. Abbiamo sempre condannato con forza le azioni delinquenziali, esprimendo la nostra piena e totale solidarietà alle vittime. Ma ora auspichiamo che la nascita di questa nuova realtà associativa possa davvero rappresentare un segnale forte per la città e per l’intera provincia di Barletta-Andria-Trani. Non possiamo che ringraziare di cuore chi ha costituito l’associazione e siamo certi che sempre più imprenditori vi aderiranno. Le minacce -aggiunge Sicolo- le intimidazioni e i tentativi di estorsione non colpiscono mai soltanto il singolo imprenditore, ma l’intera comunità. Per questo occorre rafforzare la prevenzione, perché solo così potremo aumentare le denunce e riportare tutto nella legalità. Bisogna ripartire dalle associazioni per poter dare risposte concrete al tessuto imprenditoriale per poter dare risposte concrete. Infine -chiosa Sicolo- desidero esprimere un augurio di buon lavoro a tutti i componenti della neo costituita associazione e al loro presidente ed imprenditore agricolo Giovanni Tannoia”.

Alla cerimonia pubblica che si è svolta questa mattina nel palazzo di città ad Andria erano presenti la presidente della Commissione parlamentare antimafia onorevole Chiara Colosimo; il commissario straordinario del governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, il prefetto Maria Grazia Nicolò, il Prefetto della provincia di Barletta-Andria-Trani Rosanna Riflesso ed altri rappresentanti istituzionali, oltre al sindaco di Andria Giovanna Bruno, assessori e consiglieri comunali.

 


Seguici su