dal Territorio
Cia Basilicata: La Spesa in Campagna riempie le strade di Matera
02 Novembre 2021

Per il ponte Ognissanti nella Città dei Sassi i colori e i sapori dell'autunno lucano

Il ponte di ognissanti ha portato molti turisti a Matera, con la ripresa anche di presenze dall’estero. Grande curiosità e interesse hanno dimostrato per i prodotti tipici lucani che Cia-Agricoltori Italiani per l'occasione ha messo in bella mostra nella Città dei Sassi e della Cultura.

"Non solo prodotti -ha commentato Cosimo Gaudiano tra i principali promotori dell'iniziativa-, ma anche una serie di attività rivolte all'informazione e sensibilizzazione del consumatore verso la conoscenza e il riconoscimento del valore delle produzioni locali, prodotti strettamente legati al territorio e spesso frutto di una lavorazione e trasformazione aziendale di carattere familiare capace di richiamare al meglio la tradizione contadina e pastorale dell'intera regione". Formaggi, pasta, frutta, miele e tanti altri prodotti hanno colorato il centro di Matera, mettendo in luce il meglio di una regione capace di fare “agricUltura” e sistema, attuando lo storico progetto di città della cultura e dell’agricoltura, a testimonianza di città contadina.

"Cia in Basilicata vuole continuare a investire sul circuito de La Spesa In Campagna per favorire relazioni dirette tra agricoltori e consumatori, far conoscere la storia di prodotti di qualità, le persone che li hanno realizzati, i campi da cui provengono, far ammirare i territori ed i paesaggi di origine dei prodotti, garantire prezzi equi correlati solo ai processi produttivi, e non ai passaggi intermedi nella filiera" dichiarano i Presidenti Cia Matera Giuseppe Stasi e Cia Potenza Giannino Lorusso ringraziando l'Amministrazione Comunale di Matera, in particolare l'Assessore alle Attività Produttive Giuseppe Digilio per la disponiblità a sostenere il progetto a favore dei piccoli produttori e dei circuiti virtuosi dal "campo alla tavola".

Durante la giornata del 31 non sono mancate le visite da parte di giovani e giovanissimi in maschera che alla domanda "dolcetto o scherzetto" hanno potuto degustare il miele lucano direttamente dal produttore tricaricese Paolo Soldo. "Non dobbiamo meravigliarci nel vedere giovani in maschera festeggiare una ricorrenza dall'apparenza tutta americana -ha commentato Rudy Marranchelli presidente regionale di Agia-Cia e appassionato di storie popolari e cibi tradizionali- del resto la festa di Halloween è legata a quella di Ognissanti fin dalla sua nascita, la parola 'Halloween' deriva da 'All Hallows’ Eve', e significa 'la vigilia di tutti i Santi'. Inoltre l'utilizzo delle zucche intagliate in questi giorni è diffuso nella tradizione di molti paesi della nostra bella Italia dal Friuli alla Sicilia. Bisogna sottolineare come -conclude Marranchelli- la coltivazione della zucca in Basilicata trova sempre più interesse ed esiste un vero e proprio mercato legato a questa ricorrenza, tuttavia molto importante, una volta intagliate, non sprecare la polpa che si presta alle più svariate ricette".

 


Tags: #prodottitipici #feste #venditadiretta

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017