06 Settembre 2022 | News

Cia al Sana. Fini: futuro del cibo e transizione green attraverso il biologico

#fiere #agricoltori #agricoltura #biologico #istituzioni
Condividi

L’Organizzazione al Padiglione 29, Stand C2 - E19 con 21 aziende associate, convegni, show cooking e talk show

“Il futuro del cibo e la transizione green passano per il biologico. A lavoro sui punti di forza, superfici e imprese bio cresciute del 40% negli ultimi cinque anni, e contro l’impennata dei prezzi e la minaccia inflazionistica su produttori e consumatori (spesa contratta del 4,6% nel 2021). La politica che verrà deve fare seriamente la sua parte”. Così il presidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani, Cristiano Fini, nel suo appello in occasione della giornata di presentazione del Sana 2022, a Bologna Fiere dall’8 all’11 settembre, e con l’organizzazione pronta al Padiglione 29 Stand C2 – E19.

“Salvare l’Italia dalla scure dei beni energetici e da una crisi economica e sociale inimmaginabile -continua Fini- vuol dire, infatti, aprire definitivamente gli occhi sul ruolo dell’agricoltura e, in particolare, sul valore del biologico. È questa la vera rivoluzione che dobbiamo compiere, per raggiungere il traguardo importante dei 3 milioni di ettari coltivati a bio nel 2030, come prevedibile visto l’andamento in atto e secondo target fissato dall’Ue, dando un senso al quadro normativo specifico con il Regolamento europeo, ma soprattutto alla tanto attesa legge nazionale dedicata. Infine -conclude Fini guardando alle elezioni del 25 settembre- i candidati alle politiche ricordino le risorse importanti assegnate al biologico, i 2,1 miliardi di euro dalla programmazione 2023-2027 della Pac come i 300 milioni del Fondo complementare al PNRR per i contratti di filiera e distrettuali. Vanno canalizzati puntando su ricerca e innovazione, memori degli effetti, già vissuti, dei cambiamenti climatici e in favore di uno sviluppo integrato del settore coinvolgendo le associazioni del comparto, le istituzioni e, in primis, le aziende agricole su tutto il territorio”.

Di questo e molto altro, Cia-Agricoltori Italiani - insieme ad Anabio, la sua associazione per la promozione del biologico - parlerà al Sana nel suo grande evento “Il futuro del cibo” fissato per sabato 10 settembre, alle 11, presso l’Open Theatre (Pad. 28), mentre alle 15, nella Sala Suite (Centro Servizi Blocco D piano 1) terrà il focus sul BioControllo, progetto con IBMA Italia, nell’incontro dibattito “Verso il nuovo regolamento sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari”.

Un ricco programma animerà, nel frattempo, la quattro giorni nello spazio espositivo Cia dove sono previsti, da mattina a sera, incontri e degustazioni, show cooking e talk show con le 21 aziende associate e in arrivo da Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto per incontrare buyer e consumatori.

Cia aprirà il Sana con la partecipazione del presidente nazionale Fini all’evento inaugurale del Salone, giovedì 8 settembre, alle 11, presso l’Open Theatre (Pad. 28), nell’ambito della due giorni di convegni “Rivoluzione bio 2022” che venerdì 9 settembre, alle 10:30, lo vedrà intervenire, nella stessa sede, alla sessione “Crisi climatica, conflitti in Europa, transizione ecologica: il ruolo dell’agricoltura biologica”.

Vai all'agenda degli eventi Cia, clicca QUI


Seguici su