20 Marzo 2024 | dal Territorio

Protesta contro crollo quotazioni grano. Conferenza stampa Cia Puglia

#prezzi #grano
Condividi

Il 20 marzo, a Foggia, l’incontro con i giornalisti dei vertici regionali e provinciali dell’organizzazione

Mercoledì 20 marzo, per protesta contro il crollo delle quotazioni, i delegati di Cia-Agricoltori Italiani di Capitanata diserteranno la seduta della Borsa Merci del grano alla Camera di Commercio di Foggia, come faranno oggi i loro colleghi alla Borsa Merci di Bari.

I motivi della protesta, che l’organizzazione sta attuando in tutta Italia, saranno illustrati ai giornalisti nella stessa giornata di mercoledì 20 marzo, alle ore 9.30, con una conferenza stampa che si terrà nella sede provinciale di Cia Capitanata, in via Piave 34/i, a Foggia, nella sala riunioni al terzo piano dello stabile. A rispondere alle domande dei giornalisti ci saranno: Gennaro Sicolo, presidente di Cia Puglia e vicepresidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani; Danilo Lolatte, direttore regionale di Cia Puglia; Angelo Miano, presidente di Cia Capitanata; Nicola Cantatore, direttore di Cia Capitanata; il presidente e il direttore di CIA Levante Bari-Bat, rispettivamente Giuseppe De Noia e Giuseppe Creanza; e i due componenti dell’organizzazione, Silvana Roberto e Antonio Lembo, delegati CIA per la Commissione cereali della Camera di Commercio di Foggia.

“È un momento particolarmente delicato e complesso per la cerealicoltura italiana e, in particolare per quella pugliese”, dichiara Gennaro Sicolo. “Grazie alla nostra mobilitazione permanente degli ultimi 12 mesi, siamo riusciti a ottenere prima la riattivazione della Commissione Sperimentale Unica per il prezzo sul grano, poi, finalmente, la definizione dell’avvio del Registro Telematico e del pacchetto di misure di Granaio Italia. Sono due risultati importanti, soprattutto il secondo, che nel medio periodo porteranno effetti positivi, ma la battaglia non è terminata, e mercoledì spiegheremo come intendiamo continuarla e perché abbiamo deciso di disertare le sedute delle Borse Merci”.


 


Seguici su