09 Marzo 2019 | dal Territorio

Donne in campo Padova in piazza contro lo spreco alimentare

#cibo #donne #giovani #sprecoalimentare
Condividi

L’iniziativa di sensibilizzazione in occasione della Giornata della Donna

Come ogni anno il gruppo Donne in Campo di Cia-Agricoltori italiani di Padova, organizza iniziative in occasione della Giornata della Donna: domani, sabato 9 marzo, in piazza Cuoco alla Guizza, si svolgeranno laboratori dedicati alle giovani generazioni, contro lo spreco alimentare.

Ogni anno, nel mondo, vengono gettate 1,3 miliardi di tonnellate di cibo, di cui l'80% ancora consumabile. In Italia, lo spreco pro capite è di 149 kg. Una situazione non più tollerabile, e sulla quale il gruppo Donne in Campo vuole accendere i riflettori, con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza, partendo proprio dai giovani.

A Padova, a fine 2018, sono 2.988 le aziende agricole gestite da donne. Seppure in un quadro di grande difficoltà, dovuta a molteplici fattori, l’agricoltura padovana mostra una notevole voglia di innovazione e dinamicità, espressa soprattutto dalle giovani generazioni, e dalle donne, dalle quali parte un grande slancio propositivo, che si esplica attraverso canali meno tradizionali, come la multifunzionalità, ovvero la trasformazione dell’azienda agricola in luogo di educazione alimentare e ambientale, come le fattorie didattiche o gli agro asili. Ma non solo: è crescente l’interesse per la gestione degli agriturismi, e per tutte le altre possibilità di sviluppo che considerino l’agricoltura sociale come motore di sviluppo economico.

Sono tanti, e diversi, i temi ai quali il gruppo Donne in Campo dedica il suo impegno: quello di domani, al mercato agricolo della Guizza, è un appuntamento al quale non mancare, perché ricco di stimoli e riflessioni su un fenomeno che non può più essere ignorato.

“Come imprenditrici agricole siamo sensibili a molti temi che toccano direttamente la società e lo sviluppo economico del territorio -dichiara la Presidente di Donne in Campo Padova, Milena Prando-. Domani sarà un’occasione importante, per la cittadinanza, per accendere l’attenzione sullo spreco alimentare, e apprendere nuove abitudini che consentano di evitare che il cibo venga gettato”.

 


Seguici su