10 Aprile 2022 | Nazionale

Cia partecipa al Vinitaly 2022

#vino #agricoltura #commercio #export #mercati #viticoltura
Condividi

Appuntamento con gli Agricoltori Italiani al Padiglione 10 Stand D2

Cia-Agricoltori Italiani all'opera in vista di Vinitaly 2022, il Salone internazionale dei vini e distillati, che torna dopo due anni di stop and go agli eventi fieristici per colpa della pandemia.

La 54° edizione del Salone si terrà a Veronafiere dal 10 al 13 aprile con Cia tra i protagonisti in un ampio spazio dedicato al Padiglione 10 Stand D2.

Tante le iniziative in programma, dalle degustazioni con le aziende associate al convegno nella giornata di apertura del Salone. 

Ci saranno etichette rappresentative della varietà dei territori vitivinicoli italiani. In particolare, aziende di Piemonte e Lazio, regioni rappresentate anche dai giovani del vino. Cantine di Toscana, Liguria, Friuli-Venezia Giulia e Sardegna. E ancora, le produzioni vitivinicole solidali delle aziende aderenti alla rete del Forum Nazionale Agricoltura Sociale e quelle delle donne del vino di Piemonte e Marche. “La scuola del palato” proporrà, infine, più momenti degustativi delle differenti Tintilie del Molise.

Domenica 10 aprile alle 16 nell’Area Meeting Spazio Mipaaf, Cia dedicherà alla giornata inaugurale del Vinitaly, anche il convegno su “La qualità delle produzioni vitivinicole a partire dal materiale di moltiplicazione. Stato dell’arte e prospettive” promuovendo il confronto, in chiave innovativa e sostenibile, con tecnici ed esperti del settore. Prima di cominciare, dal 6 al 9 aprile, spazio con Cia anche al tour incoming per operatori commerciali esteri. In collaborazione con l’Agenzia Ice, anticipando il Salone, si va alla scoperta dei vini della Puglia. 

In allegato il PROGRAMMA delle degustazioni allo stand Cia e del convegno nell'area Mipaaf.

Vinitaly 2022 riparte con più di 4 mila aziende espositrici e 60 Paesi coinvolti, una business list di 500 top buyer internazionali e migliaia di operatori interni ed esteri. Per saperne di più, clicca qui

 


Seguici su